Qualche epic fail delle pagine Facebook “nazionaliste”

In seguito alla bufala ai danni di Laura Boldrini che sfruttava la disgrazia di Nonna Peppina mi sono state segnalate un paio di pagine che l’avevano condivisa, ma una in particolare mi ha incuriosito. Mi riferisco a “Movimento Giovani Italiani“, una pagina palesemente “nazionalista” che parla di “difesa dei confini“:

Come cambia in peggio il mondo… prima se difendevi i confini della tua patria eri un eroe, ora sei un razzista…

Il fatto curioso è che dal 2015 utilizza la seguente foto come “immagine profilo“:

L’immagine usata dalla pagina

La stessa foto è reperibile online da diversi siti in lingua italiana, come Frontediliberazionedaibanchieri.it nel 2013, ma anche in siti in lingua francese  (e russa) nel 2009, così come in lingua ceca nel 2007, ma l’originale risale al 2006 pubblicato su Deviantart.com dal titolo “don’t.mess.with.a.candy.girl“:

L’originale pubblicata nel 2006

Nella descrizione pubblicata dall’utente Laymedown abbiamo il profilo della “modella” presente nella foto, l’account BittersweetStranger che attualmente risulta disabilitato (troviamo altre foto nella galleria di Laymedown). Tuttavia, trovo un salvataggio su Web Archive del suo profilo dove viene riportata la sua nazionalità:

Status: Official Beta Tester
Model
Female/Romania
Invisible
Deviant since Aug 31, 2006, 4:21 AM
Subscribed until Dec 8, 2007, 8:39 AM

Insomma, a quanto pare il “Movimento Giovani Italiani” utilizza dal 2015 la foto di una ragazzina rumena che all’epoca aveva appena 17 anni.

David Puente

Nato a Merida (Venezuela), vive in Italia dall’età di 7 anni. Laureato presso l’Università degli Studi di Udine, opera nel campo della comunicazione e della programmazione web.

REGOLAMENTO DELLA DISCUSSIONE
Non sono consentiti:
- messaggi off-topic (tradotto: non inerenti al tema trattato)
- messaggi anonimi (registratevi almeno a Disqus)
- messaggi pubblicitari o riportanti link truffaldini (verranno sempre moderati i commenti contenenti link esterni)
- messaggi offensivi o contenenti turpiloquio
- messaggi razzisti o sessisti
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
Se vuoi discutere in maniera costruttiva ed educata sei il benvenuto, mentre maleducati, fanatici ed esaltati sono cortesemente invitati a commentare altrove.
Comunque il proprietario di questo blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi che violeranno queste semplici regole. I maleducati (soprattutto se anonimi) verranno bloccati. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

Regolamento in vigore dal 5 settembre 2016 - Aggiornato 26 agosto 2017.