Il commento di Sara Lalli sul Vesuvio e il terremoto. Un falso account che vi ha preso in giro!

In queste ore circolano screenshot di un commento scritto da una tale Sara Lalli in merito al terremoto a Ischia:

“Speravamo nel Vesuvio, ma il terremoto va bene lo stesso”

Risulta estremamente normale che, di fronte a tale messaggio, molti utenti si siano arrabbiati. Ci mancherebbe altro!

Le informazioni sul profilo di “Sara Lalli”

Dal suo profilo Facebook ricaviamo qualche informazione, ma potrebbero essere vere quanto fasulle siccome c’è un “piccolo” problema: quella nelle foto è veramente Sara Lalli?

Le foto di “Sara Lalli”

La donna nelle foto è Antonia Clara Iacobescu, una cantante, musicista, stilista, ex modella e fotomodella rumena (c’è anche una sua voce su Wikipedia).

Esiste anche un profilo ASK con altre foto di Antonia Iacobescu, ma in questo caso al posto di “Sara Lalli” c’è “Sara Camerini“:

Il profilo ASK di “Sara Camerini”

Stesso discorso su Twitter, dove una tal “Jessica Lombardi” utilizza le stesse foto (la bambina nella foto originale non si chiama Angie, bensì Maya):

L’account twitter “Jessica Lombardi”

Inviterei tutti a stare attenti a certi account, anche se di vecchia data con post pubblicati addirittura nel 2013. Potrebbe essere chiunque dietro quell’account, ma sta di fatto che si diverte a ricevere complimenti da utenti che credono sia proprio lei quella nelle foto:

Utenti che le fanno i complimenti, lei ringrazia

È probabile che “Sara Lalli” vi stia trollando, così come fa il gruppo NAMELESS (ricordate l’episodio dell’utente “Shaka della Vergine” su Niccolò Ciatti?).

Fate una cosa semplicissima: segnalate il profilo a Facebook.

David Puente

Nato a Merida (Venezuela), vive in Italia dall’età di 7 anni. Laureato presso l’Università degli Studi di Udine, opera nel campo della comunicazione e della programmazione web.

REGOLAMENTO DELLA DISCUSSIONE
Non sono consentiti:
- messaggi off-topic (tradotto: non inerenti al tema trattato)
- messaggi anonimi (registratevi almeno a Disqus)
- messaggi pubblicitari o riportanti link truffaldini (verranno sempre moderati i commenti contenenti link esterni)
- messaggi offensivi o contenenti turpiloquio
- messaggi razzisti o sessisti
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
Se vuoi discutere in maniera costruttiva ed educata sei il benvenuto, mentre maleducati, fanatici ed esaltati sono cortesemente invitati a commentare altrove.
Comunque il proprietario di questo blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi che violeranno queste semplici regole. I maleducati (soprattutto se anonimi) verranno bloccati. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

Regolamento in vigore dal 5 settembre 2016 - Aggiornato 26 agosto 2017.