Chi ha diffuso la foto di Salvini con i documenti riservati del Ministero dell’Interno e dove è stata scattata

Ho deciso che dal 23 gennaio 2018 il mio blog non avrà più banner pubblicitari e sarà sostenuto dalle vostre donazioni che potete inviare qui: https://www.paypal.me/DavidPuenteit

Il 3 giugno 2018 alcuni utenti, come Marco Castelnuovo, avevano condiviso la foto di un Matteo Salvini provato e stanco con in mano dei documenti a dimostrazione che stesse lavorando durante un volo aereo:

Il tweet di Matteo Castelnuovo

Qualcuno con un occhio attento aveva notato che, ingrandendo l’immagine, il documento in mano al neo Ministro era del Ministero dell’Interno e classificato come “riservato“:

Il tweet di “Nonleggerlo”

Ecco il dettaglio compromettente:

L’ingrandimento del documento dimostra che si trattava di un documento “riservato” del Ministero dell’Interno.

Ad aver diffuso la foto, e altre ancora, è stata l’agenzia LaPresse (qui sotto la storia raccontata dal Corriere dove viene citata la fonte):

In aereo verso il centro di accoglienza di Pozzallo: il neoministro dell’Interno Matteo Salvini immortalato sul volo Venezia-Catania, domenica. Un’immagine che è rimbalzata sui social per un motivo specifico: nella foto Salvini, penna in mano, legge un documento. Non un documento qualsiasi ma uno del ministero dell’Interno classificato come “riservato”, come si capisce meglio ingrandendo sui fogli. Riservato, eppure zoomando le prime righe sono chiaramente leggibili, così come il nome del capo della Polizia Franco Gabrielli (foto LaPresse)

Ecco la galleria fotografica pubblicata dal Corriere:

Questo slideshow richiede JavaScript.

In un colpo solo possiamo rispondere a due domande:

  • chi ha fatto la foto? Un fotografo associato a LaPresse;
  • Salvini ha usato un volo di Stato o l’aereo “di Renzi[1]? No, ha viaggiato in un normalissimo aereo in una normalissima tratta.
    [1] Per chi non ha capito o non si ricorda: articolo 1, articolo 2.

Manca rispondere ad un’ultima domanda: che cosa contenevano quei documenti? Secondo TPI.it riguardavano il tema della pubblica sicurezza in occasioni di festività religiose:

Salvini, insomma, con la sua foto ha reso pubblici dei documenti che dovevano restare segreti. Nello specifico, si trattava di un testo del capo della Polizia Franco Gabrielli che trattava di pubblica sicurezza in occasioni di festività religiose.

Matteo Salvini dovrebbe stare attento a ciò che legge in un volo di linea, inoltre deve stare attento a quando si fa fotografare. Si potrebbe comunque valutare anche una mancata sensibilità da parte dell’agenzia che poteva evitare di diffonderla, magari censurandone il contenuto scritto e lasciando solo l’intestazione per raccontare un fatto.

David Puente

Nato a Merida (Venezuela), vive in Italia dall'età di 7 anni. Laureato presso l'Università degli Studi di Udine, opera nel campo della comunicazione e della programmazione web.
REGOLAMENTO DELLA DISCUSSIONE
Non sono consentiti:
- messaggi off-topic (tradotto: non inerenti al tema trattato)
- messaggi anonimi (registratevi almeno a Disqus)
- messaggi pubblicitari o riportanti link truffaldini (verranno sempre moderati i commenti contenenti link esterni)
- messaggi offensivi o contenenti turpiloquio
- messaggi razzisti o sessisti
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
Se vuoi discutere in maniera costruttiva ed educata sei il benvenuto, mentre maleducati, fanatici ed esaltati sono cortesemente invitati a commentare altrove.
Comunque il proprietario di questo blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi che violeranno queste semplici regole. I maleducati (soprattutto se anonimi) verranno bloccati. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

Regolamento in vigore dal 5 settembre 2016 - Aggiornato 26 agosto 2017.