BUFALA Bergoglio: “A Natale non bisogna ostentare i simboli cristiani, offendono i nostri fratelli mussulmani

Dal 23 gennaio 2018 il mio blog non ha più banner pubblicitari e viene sostenuto dalle vostre donazioni che potete inviare qui: https://www.paypal.me/DavidPuenteit

È in atto negli ultimi anni una vera e propria opera di propaganda pseudo-cristiana contro la Chiesa di Roma e in questo caso Papa Francesco. Ecco l’ultima bufala pubblicata il 21 novembre 2017 da quella pagina fogna chiamata “Dimissioni e tutti a casa“:

BERGOGLIO:
“A NATALE NON BISOGNA OSTENTARE I SIMBOLI CRISTIANI, OFFENDONO I NOSTRI FRATELLI MUSSULMANI !”
QUANTA TRISTEZZA…

Un post copiato da quello del 20 novembre della pagina Facebook “Sveglia Popolo Italiano“:

Il post del 20 novembre

Non si ritrovano riferimenti e dichiarazioni del genere da parte di Papa Bergoglio. Tornando “indietro” riscontro un utente di nome Marina che aveva diffuso una storia simile in questo post del 16 novembre 2017:

BERGOGLIO: A NATALE NON BISOGNA OSTENTARE I SIMBOLI CRISTIANI🌠🎄 OFFENDONO I NOSTRI ☪️FRATELLI MUSSULMANI! E STI’ CAZZI?

Come dicevo, nessun riscontro della dichiarazione (che avrebbe fatto saltare dalla sedia persino uno come Salvini, giusto per dire un nome).

David Puente

Nato a Merida (Venezuela), vive in Italia dall'età di 7 anni. Laureato presso l'Università degli Studi di Udine, opera nel campo della comunicazione e della programmazione web.
REGOLAMENTO DELLA DISCUSSIONE
Non sono consentiti:
- messaggi off-topic (tradotto: non inerenti al tema trattato)
- messaggi anonimi (registratevi almeno a Disqus)
- messaggi pubblicitari o riportanti link truffaldini (verranno sempre moderati i commenti contenenti link esterni)
- messaggi offensivi o contenenti turpiloquio
- messaggi razzisti o sessisti
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
Se vuoi discutere in maniera costruttiva ed educata sei il benvenuto, mentre maleducati, fanatici ed esaltati sono cortesemente invitati a commentare altrove.
Comunque il proprietario di questo blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi che violeranno queste semplici regole. I maleducati (soprattutto se anonimi) verranno bloccati. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

Regolamento in vigore dal 5 settembre 2016 - Aggiornato 26 agosto 2017.