La disinformazione sui vaccini e mail bombing: i casi Cesena e Gorizia

Dal 23 gennaio 2018 il mio blog non ha più banner pubblicitari e viene sostenuto dalle vostre donazioni che potete inviare qui: https://www.paypal.me/DavidPuenteit

I casi Cesena e Gorizia mi fanno comprendere come pressioni e mail bombing conceda spazio alla disinformazione sul tema vaccini.

Parto da quello riguardante Alice Pignatti che ieri mattina doveva partecipare ad un incontro dal titolo “Storia delle vaccinazioni: nascita, polemiche e successi di una scoperta medica” presso l’Istituto Agrario di Cesena. Un incontro programmato da tempo e che faceva parte degli eventi “extra” del Cicap Fest 2017 (PDF del programma completo), niente di segreto o improvvisato:

Nel programma il nome di Alice Pignatti era ben presente.

Sono bastate delle email a far cambiare idea al Preside dell’Istituto Agrario, le quali contestavano la presenza di Alice e chiedevano di far saltare l’evento.

Secondo pagine Facebook come “Vaccini basta“, gestite da persone che credono alla teoria pseudoscientifica che l’autismo sia causato dai vaccini e condividono materiale che altera la percezione della realtà, l’incontro era inadatto agli studenti di una scuola superiore soprattutto perché dopo la presentazione delle slide di Alice sarebbe stato proiettato un video dai contenuti “ignobili, volgari, scurrili e farciti di false informazioni“:

[…]

A questo link c’è la presentazione dell’incontro che finisce con due video l’ultimo dei quali dai contenuti ignobili, volgari, scurrili e farciti di false informazioni. Tale video doveva chiudere l’evento.
La proiezione, che come ripeto doveva essere fatta ad una platea DI RAGAZZI DI UNA SCUOLA SUPERIORE, è stata creata da un gruppo goliardico chiamato NeuroDrome, sul
loro profilo Facebook risulta chiaro quali sono le loro tematiche più trattate;
– religiosi bigotti
– animalisti infami
– vegani pazzi
Quindi come è possibile che la signora Pignatti con iovaccino e compagnia bella si siano tanto risentiti dopo l’annullamento dell’evento? Forse non avevano visto il video?

Giusto per la cronaca, il giovane demente che nella presentazione critica con volgarità superficialità ed ignoranza rappresenta il motivo per cui OGGI chi è scettico verso i vaccini aumenta ogni giorno sempre di più. Infatti il tono categorico assunto è esattamente quello che si trova nella sanità governativa; atteggiamento di spocchia e di falsa sapienza che spinge sempre di più il genitore a NON vaccinare.

[…]

Guardiamo questo video:

Il video, intitolato “VACCINI: i commenti più IDIOTI di NO-VAX e FREE-VAX” del canale NEURODROME, è una raccolta dei commenti più assurdi e insensati sul tema vaccini, dove gli autori sono stati completamente oscurati per evitarne l’identificazione mentre vengono derisi con una certa volgarità.

Comunque sia, quel video non è affatto un esempio positivo secondo la stessa Alice, nelle sue slide si spiega come NON comunicare certi contenuti e lo ribadisce in questo suo post Facebook:

Ecco cosa intendo per disinformazione e cosa succede nelle bolle dei social. Chi legge questa pagina non andrà a verificare quanto scritto nel mio post ma crederà senza dubbio alla fonte (ricordate le slide? Nessun nome o autore verificabile). E penserà che l’obiettivo del video fosse quello indicato (come ricorderete dal mio post l’obiettivo era far vedere come NON fare comunicazione). Quindi esattamente l’opposto, infangando la reputazione di una professionista, che vi ricordo, non è una mammina pasionaria (come vengo definita sui giornali) ma una dottoressa in dams con 110 e lode che discuteva di web e comunicazione già nel 1998. Ribadisco: controllate le fonti e non seguite ciarlatani e cialtroni vari. Notare come sempre siringone giallo piscio in primo piano; qualcuno aiuti Ansa e company a farsi un nuovo database di immagini. Grazie.

Passiamo al preside, il quale aveva espresso la sua posizione definendo l’incontro politico piuttosto che scientifico:

Il timore è che tale pressione abbia portato alla rinuncia dell’evento. Ma il preside dell’istituto Garibaldi-Da Vinci, Camillo Giorgi, spiega che non è questo il motivo: “Già prima dell’estate, quando l’argomento non era così incandescente, ci eravamo accordati per una relazione della studiosa Silvia Garofalo, sulla storia delle vaccinazioni. Si è poi aggiunta un’altra relazione e non abbiamo concordato sul nuovo taglio dell’incontro, non tanto per l’intervento di Alice Pignatti, con cui ci incontreremo nella massima cordialità, ma per il fatto che la scuola deve essere luogo di incontro e non di scontro”. Lo dice senza remore il preside: “Questo tema è scientifico, ma anche politico e come scuola vogliamo tenere un passo indietro rispetto alla polemica politica. Ho le mie idee personali, ma come dirigente il mio ruolo è tenere conto di tutta la mia comunità scolastica e rispettare le posizioni di tutti”

Tali affermazioni mi preoccupano soprattutto se dette da chi dovrebbe gestire un istituto scolastico, perché l’associazione di Alice e il suo lavoro si basano proprio sulla base scientifica e il suo intervento era puramente educativo in tema di storia e comunicazione.

L’incontro poi sarebbe stato spostato ad un pomeriggio, dopo che la stessa Alice e il Preside si erano sentiti e chiariti telefonicamente, ma la proposta alternativa è stata bocciata e l’evento annullato del tutto perché si dava comunque sostegno a quell’area della pseudo-scienza che voleva allontanare un’insegnamento utile ai nostri giovani su come NON comunicare.

Passo ora a Viviana Basello, infermiera, che si è opposta alla presenza di Paolo Bellavite (attualmente pensionato) durante un convegno intitolato “Dibattito sui vaccini“, organizzato a Gorizia dal Comitato Quartiere Straccis e promosso dal “Forum Gorizia“.

Bellavite è noto da diversi anni e considerato “figura di spicco dell’omeopatia italiana” che aveva rifiutato un confronto sull’omeopatia organizzato dal CICAP (“Comitato Italiano per il Controllo delle Affermazioni sulle Pseudoscienze“):

Né il prof. Mario Zatti, né il prof. Paolo Bellavite (la figura più di spicco dell’omeopatia italiana) hanno risposto. Interpellato telefonicamente in seguito, Bellavite si è detto non interessato a sperimentazioni. Bellavite ha in seguito dato una risposta pubblica che inzia con le parole: “Le motivazioni, i metodi e gli obiettivi del dibattito sull’omeopatia così come sollevato dal CICAP sono scientificamente inaccettabili e comunque non rappresentano niente di nuovo su una querelle che si trascina da duecento e più anni…” e termina con le parole.” … per me parlano le pubblicazioni scientifiche, di cui con chi è seriamente interessato sono sempre disposto a discutere”

Salvo Di Grazia (Medbuker) lo definisce così:

Se Bellavite o chi per lui avesse scoperto una sola delle proprietà dell’acqua o delle sostanze diluite che dice di vedere, sarebbe il nuovo Galileo. Invece resta colui che fa gli esperimenti sovvenzionati dalla multinazionale Boiron, marketing ben preciso.

Il problema però riguarda il tema vaccini, citandone legami con l’autismo e dove si dimostra sostenitore di personaggi come il noto “no-vax” Miedico, già radiato dall’Ordine dei Medici per le sue posizioni sui vaccini. Non solo, in un evento dove si parla di vaccini dovrebbero essere chiamati esperti, mentre lo stesso Bellavite dichiara che ne sa poco:

Mamma mia con quel martello in mano 😱! A parte gli scherzi sarei onorato di avere la attenzione di colleghi stimati. Burioni è un bravo virologo, sono certo, ma sa poco di vaccini. E io pure so poco. Silvestri sa di più, ma purtroppo non conosce la politica italiana, il cui problema si chiama patto del Nazareno

Viviana Basello, per aver espresso le sue posizioni in merito alla presenza di Bellavite a partire dai seguenti commenti, ora teme un’azione disciplinare nei suoi confronti:

Cioè. Fatemi capire…VOI avete organizzato questa roba?…soli soletti o con Comilva e Codacons? Grande rispetto per il mio Capo Cavallini e per sua battaglia. Voi con me avete perso….vi stavo quasi prendendo sul serio….Così impegnati a difendere la salute pubblica dalle Biomasse…..e Grillo può solo seguire

Bellavite..buon dio! Andrea Cossarizza..Roberto Burioni..Corrado Pipan…questi dovevi chiamare! Andrea Cossarizza orgoglio friulano nel mondo. Corrado Pipan…immunologo e virologo con i controcazzi…abita a Grado!!!

Mi dispiace sentire Viviana intimorita. Anche se non è stata ancora contattata dall’azienda sanitaria dove opera, le sue colleghe non parlano d’altro se non della discussione Facebook nella pagina Forum Gorizia. Almeno non ha intenzione di fermarsi e continuare la sua opera in difesa della scienza e dell’informazione sul tema vaccini.

Viviana: “Grazie per il sostegno Julia..a me sicuramente costerà un disciplinare. Ma non posso rinunciare a denunciare queste….porcherie

Nutro stima per queste due donne, mi dispiace che per la lotta ad una corretta informazione possano venire denigrate e/o intimorite.

David Puente

Nato a Merida (Venezuela), vive in Italia dall'età di 7 anni. Laureato presso l'Università degli Studi di Udine, opera nel campo della comunicazione e della programmazione web.
REGOLAMENTO DELLA DISCUSSIONE
Non sono consentiti:
- messaggi off-topic (tradotto: non inerenti al tema trattato)
- messaggi anonimi (registratevi almeno a Disqus)
- messaggi pubblicitari o riportanti link truffaldini (verranno sempre moderati i commenti contenenti link esterni)
- messaggi offensivi o contenenti turpiloquio
- messaggi razzisti o sessisti
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
Se vuoi discutere in maniera costruttiva ed educata sei il benvenuto, mentre maleducati, fanatici ed esaltati sono cortesemente invitati a commentare altrove.
Comunque il proprietario di questo blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi che violeranno queste semplici regole. I maleducati (soprattutto se anonimi) verranno bloccati. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

Regolamento in vigore dal 5 settembre 2016 - Aggiornato 26 agosto 2017.