BUFALA È morto Maradona all’età di 56 anni stroncato da un infarto, lutto nel mondo dello sport

Circola un presunto “articolo” dal titolo “È morto Maradona all’età di 56 anni stroncato da un infarto, lutto nel mondo dello sport“, pubblicato il 12 maggio 2017 mattino, con oltre 800 condivisioni (potrebbero crescere ancora).


Valutazione

BUFALA

Nessun riscontro e diffuso da un sito che si reputa satirico.


Analisi

Non c’è alcun riscontro, a quest’ora avremmo Twitter e Facebook con una valanga inarrestabile di fans in piena crisi esistenziale e hashtag #santosubito taggando Papa Francesco.

Il sito che ospita il presunto “articolo” si chiama IlmessaNGero.it, non è affatto la testata giornalistica Ilmessaggero.it, ma usa il suo logo modificato:

Il sito bufalaro e il logo modificato de Il Messaggero

Il disclaimer è chiaro:

Il Messangero non si può definire una testata giornalistica, esso è un quotidiano/blog/magazine satirico online, e come tale, non tutti gli articoli presenti potrebbero essere fedeli a ciò che accade in realtà. Il Messangero non è un Prodotto Editoriale, non ha carattere periodico ed è aggiornato in base alle scelte totalmente discrezionali del Titolare. ATTENZIONE, questo è un magazine online non riconducibile in nessun modo al giornale “Il Messaggero”

C’è chi tra i miei contatti era inizialmente cascato nella bufala, per poi rendersene conto:

La chat che mi ha fatto scoprire la bufala

Il dominio ha un proprietario con nome e cognome in chiaro:

Interrogazione Whois del dominio

David Puente

Nato a Merida (Venezuela), vive in Italia dall'età di 7 anni. Laureato presso l'Università degli Studi di Udine, opera nel campo della comunicazione e della programmazione web.
REGOLAMENTO DELLA DISCUSSIONE
Non sono consentiti:
- messaggi off-topic (tradotto: non inerenti al tema trattato)
- messaggi anonimi (registratevi a Disqus)
- messaggi pubblicitari o riportanti link truffaldini (verranno sempre moderati i commenti contenenti link esterni)
- messaggi offensivi o contenenti turpiloquio
- messaggi razzisti o sessisti
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
Se vuoi discutere in maniera costruttiva ed educata sei il benvenuto, mentre maleducati, fanatici ed esaltati sono cortesemente invitati a commentare altrove.
Comunque il proprietario di questo blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi che violeranno queste semplici regole. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

Regolamento in vigore dal 5 settembre 2016.