La bufala di Mirko Bortolotto e il falso impiegato della Commissione europea

MIA17 Nomination
Quest'anno risulto tra i candidati al premio Macchianera 2018. Per votare dovete lasciare la vostra preferenza ad almeno 10 categorie.

Il 6 ottobre 2018 alle ore 16:05 la pagina “Io sono stufa” pubblica un video con la seguente descrizione:

Clamorosa rivelazione di un impiegato del Parlamento Europeo! Guardate e condividete questo video shock, vogliono distruggere l’Italia, ora è ufficiale!!

Nel video vediamo un ragazzo che si fa chiamare “Davide Guetti“, ben vestito, con gli occhiali e un parrucchino biondo. Ripeto: ragazzo con un parrucchino biondo che si finge impiegato della Commissione europea e rivelerebbe un complotto dell’Unione europea contro l’Italia. Qualcuno, volendo insistere a tutti i costi a ritenere veritiero il video, potrebbe sostenere che si nasconda dietro questo travestimento per non farsi riconoscere siccome rischia di perdere il lavoro o peggio, ma già il sentire quell’orrenda musichetta di sottofondo dovrebbe farvi scattare (insieme al parrucchino biondo) l’asticella della trollata. Non ci voleva un genio, purtroppo di gente che ci casca ne abbiamo fin troppa.

 

La pagina e i video

Lo stesso ragazzo il 5 ottobre era un professore delle scuole medie che sostituirebbe i crocifissi con le foto della Mecca:

+++STANNO TOGLIENDO I CROCIFISSI+++
Questo professore delle scuole medie sta togliendo tutti i crocifissi dalle aule scolastiche per metterci delle foto della Mecca!
Ci stanno invadendo, condividi e fai girare!!

Il 2 ottobre aveva tentato una cosa simile:

La sinistra vuole farci invadere, ascoltate le parole di questo buonista! Ma dove andremo a finire?

La pagina “Io sono stufa” risulterebbe di recente creazione e, a quanto viene riportato nell’area informazioni della stessa, si tratterebbe di una pagina “satirica“:

Pagina puramente satirica, tutti i contenuti sono comici e non reali.

 

Chi è il ragazzo del video

Il ragazzo che si spaccia per professore e poi per dipendente della Commissione europea è Mirko Bortolotto. In un video del 30 settembre 2018 voleva far credere, con un altro parrucchino, che era un avvocato che difendeva i vitalizi e le pensioni d’oro dei politici:

Clamoroso!!
Avvocato dei politici difende i vitalizi e le pensioni d’oro!
Sono senza parole, condividete questa vergogna…

 

Le modifiche al post

Il post aveva subito domenica 7 ottobre ben due modifiche:

Prima versione: “Clamorosa rivelazione di un impiegato del Parlamento Europeo! Guardate e condividete questo video shock, vogliono distruggere l’Italia, ora è ufficiale!!

Seconda versione domenica 7 alle ore 16:26: “Clamorosa rivelazione di un impiegato del Parlamento Europeo!
Guardate e condividete questo video shock, vogliono distruggere l’Italia, ora è ufficiale!!
(Video satirico)

Terza versione alle ore 18:19: “Chiunque abbia condiviso questo video falso nella propria bacheca dovrebbe imparare a distinguere le fake news dalle notizie reali.

Prima dell’ultima modifica (alle 16:51) aveva pubblicato questo post sulla sua pagina personale:

Ma da che tipo di ritardo mentale bisogna essere affetti per votare ancora M5S?

Nel frattempo il video ha superato le 47 mila condivisioni e un milione di visualizzazioni:

I dati del danno

Di Saolini è già pieno il mondo, Mirko lo inquina ancora di più. No, non è satira.

 

Edit: qualche esempio

Qualcuno aveva creduto alla bufala? Purtroppo si, anche dopo la modifica del post da parte dell’autore che di fronte alle condivisioni compulsive aveva pensato di chiarire (inutilmente). Ecco qualche esempio (12):

Questo slideshow richiede JavaScript.

David Puente

Nato a Merida (Venezuela), vive in Italia dall'età di 7 anni. Laureato presso l'Università degli Studi di Udine, opera nel campo della comunicazione e della programmazione web.
REGOLAMENTO DELLA DISCUSSIONE
Non sono consentiti:
- messaggi off-topic (tradotto: non inerenti al tema trattato)
- messaggi anonimi (registratevi almeno a Disqus)
- messaggi pubblicitari o riportanti link truffaldini (verranno sempre moderati i commenti contenenti link esterni)
- messaggi offensivi o contenenti turpiloquio
- messaggi razzisti o sessisti
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
Se vuoi discutere in maniera costruttiva ed educata sei il benvenuto, mentre maleducati, fanatici ed esaltati sono cortesemente invitati a commentare altrove.
Comunque il proprietario di questo blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi che violeranno queste semplici regole. I maleducati (soprattutto se anonimi) verranno bloccati. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

Regolamento in vigore dal 5 settembre 2016 - Aggiornato 26 agosto 2017.