ALLARMISMO Rischio Listeria in fagiolini e mais. Ritirato minestrone Findus

MIA17 Nomination
Quest'anno risulto tra i candidati al premio Macchianera 2018. Per votare dovete lasciare la vostra preferenza ad almeno 10 categorie.

Bene, si è parlato tanto in questi giorni del ritiro del minestrone Findus perché a rischio Listeria. Ecco cosa racconta Repubblica, ma fate attenzione e leggete bene la prima frase:

Il batterio è pericoloso solo se il prodotto viene consumato crudo. In Sicilia tolti dal commercio due prodotti Freshona con mais e verdure. L’allarme si allarga. La ministra Grillo: “Nessun focolaio in Italia”

ROMA. Minestrone ritirato dal commercio per rischio contaminazione da Listeria. Quattordici lotti di prodotto Findus sono stati ritirati dall’azienda per il rischio di contaminazione dal batterio. Lo rende noto l’azienda in un avviso pubblicato sul proprio sito web. “La decisione, volontaria e in via del tutto precauzionale, di richiamare questi prodotti – si legge – è stata presa a seguito della segnalazione della potenziale contaminazione da Listeria di una partita di fagiolini, utilizzati in minima parte all’interno dei prodotti oggetto del richiamo“. I ritiri fanno seguito a una segnalazione di allerta europea proveniente dall’Ungheria.

Repubblica, sempre il 7 luglio 2018, pubblica un approfondimento (linkandolo al pezzo sopra riportato) in cui si spiega che cos’è la Listeria e in particolare come evitarla:

Gli accorgimenti per evitarla

La cottura a temperature superiori a 65 °C uccide i batteri. Tuttavia il batterio Listeria può essere presente in diversi alimenti pronti e, a differenza di molti altri batteri di origine alimentare, tollera gli ambienti salati e le basse temperature (tra +2 °C e 4 °C).

Troviamo conferma nel sito dell’Efsa (ah, ma è stato copiato pari pari):

La cottura a temperature superiori a 65 °C uccide i batteri. Tuttavia il batterio Listeria può essere presente in diversi alimenti pronti e, a differenza di molti altri batteri di origine alimentare, tollera gli ambienti salati e le basse temperature (tra +2 °C e 4 °C).

Innanzitutto, è assolutamente giusto il ritiro della merce. Risulta estremamente corretto e preferibile una precauzione in più piuttosto che rischiare. Tuttavia è bene non allarmarsi fin troppo proprio per i motivi sopra indicati e riportati correttamente da Repubblica.

La foto dei prodotti che circola online

Non solo Findus, anche Lidl ha ritirato alcuni prodotti simili:

Immagine dell’avviso sui prodotti in vendita presso i supermercati Lidl

Tornando alla Listeria e al minestrone, nel sito della Findus troviamo le istruzioni “Cuocere il minestrone: tempi e modi di cottura del minestrone fresco e surgelato” dove leggiamo:

Vuoi cuocere il minestrone surgelato Nuovo Minestrone Tradizione Findus in una pentola? Versa il minestrone in circa 800 millilitri di acqua, la quantità necessaria per l’intera confezione. Dopo averlo versato, copri con un coperchio e mettilo sul fuoco. Porta il contenuto a ebollizione e poi abbassa la fiamma lasciando cuocere il tutto per 18 minuti. A fine cottura puoi sempre condire con un filo d’olio; puoi aggiungerlo durante la preparazione. Presta attenzione alla quantità di olio che usi, per evitare di aggiungere troppe calorie al piatto. Il consiglio è di misurarlo versandolo in un cucchiaino prima di aggiungerlo alla pietanza.

Portare l’acqua a ebollizione, con il contenuto del minestrone surgelato Nuovo Minestrone Tradizione Findus, significa toccare ben oltre i 65° che servono per uccidere il batterio.

Ripeto, è giustissimo il ritiro e giustissimo che stiate attenti, ma se avete mangiato un minestrone surgelato Nuovo Minestrone Tradizione Findus dopo averlo cucinato a dovere non dovreste correre rischi, a meno che non lo mangiate come “gelato dietetico” in estate.

A spiegare il tutto ci ha pensato anche Roberto Burioni dalla sua pagina Facebook.

David Puente

Nato a Merida (Venezuela), vive in Italia dall'età di 7 anni. Laureato presso l'Università degli Studi di Udine, opera nel campo della comunicazione e della programmazione web.
REGOLAMENTO DELLA DISCUSSIONE
Non sono consentiti:
- messaggi off-topic (tradotto: non inerenti al tema trattato)
- messaggi anonimi (registratevi almeno a Disqus)
- messaggi pubblicitari o riportanti link truffaldini (verranno sempre moderati i commenti contenenti link esterni)
- messaggi offensivi o contenenti turpiloquio
- messaggi razzisti o sessisti
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
Se vuoi discutere in maniera costruttiva ed educata sei il benvenuto, mentre maleducati, fanatici ed esaltati sono cortesemente invitati a commentare altrove.
Comunque il proprietario di questo blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi che violeranno queste semplici regole. I maleducati (soprattutto se anonimi) verranno bloccati. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

Regolamento in vigore dal 5 settembre 2016 - Aggiornato 26 agosto 2017.