Il delirante video della “tv svizzera” sui vaccini

Ho deciso che dal 23 gennaio 2018 il mio blog non avrà più banner pubblicitari e sarà sostenuto dalle vostre donazioni che potete inviare qui: https://www.paypal.me/DavidPuenteit

Il 30 aprile 2018 la pagina Facebook “The Walk of Change” condivide il video di un presunto canale televisivo svizzero:

LA TV SVIZZERA DA’ LE GIUSTE INFORMAZIONI SUI VACCINI ED IL GOVERNO FA DECIDERE IL POPOLO!!!

Oltre 8500 condivisioni e oltre 162 mila visualizzazioni per quasi 6 minuti di video dai contenuti scorretti, tra bufale e disinformazione. Il primo lo troviamo già nel post della pagina Facebook che parla di “decisione del popolo” in chiaro riferimento all’inizio del video dove si parla del referendum in merito alla revisione della legge sulle epidemie, ma non dicono di cosa si tratta e soprattutto che si tratta di una votazione del settembre 2013, stesso periodo di pubblicazione del video:

Il video è del 5 settembre 2013

L’esito del referendum del 22 settembre 2013 riguardava la nuova “legge sulle epidemie” del 28 settembre 2012:

Con l’attuale legge sulle epidemie, che risale al 1970, non si è più in grado di proteggere sufficientemente la popolazione svizzera dalle epidemie e dalle nuove minacce come ad esempio la pericolosa malattia polmonare SARS. Di conseguenza, il Consiglio federale e il Parlamento hanno rielaborato la legge sulle epidemie, rispondendo anche a un auspicio dei Cantoni. La nuova legge permetterà alla Confederazione e ai Cantoni di agire in modo più rapido e mirato per poter riconoscere, prevenire, monitorare e contrastare le malattie trasmissibili.

In merito alla questione vaccini, la nuova legge renderebbe vita facile alla Confederazione di dichiarare l’obbligatorietà di una determinata vaccinazione. Questo hanno votato gli svizzeri:

Il 22 settembre 2013 il popolo svizzero ha accettato la nuova legge sulle epidemie. La revisione delle ordinanze sulla legge sulle epidemie costituisce la tappa finale del processo. L’entrata in vigore della legge e delle ordinanze è fissata per il 1° gennaio 2016.

Tra le “castronate” diffuse nel video sentiamo quella riguardante il vaiolo, dove la “conduttrice” sostiene che non c’è mai stata un’epidemia in Svizzera perché non ci sarebbe mai stata una vaccinazione contro tale malattia, ma non è propriamente così:

l’ultima epidemia (che provocò 72 morti) è stata riscontrata a Lugano nel 1877
(Rsi.ch)

Il programma di vaccinazione dell’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) ha permesso di considerare il vaiolo ufficialmente eradicato nel 1980. L’ultimo caso, dichiarato in Somalia, risale al 1977. In Svizzera la vaccinazione è stata sospesa nel 1972 e l’ultimo malato è stato registrato nel 1963.
(Bag.admin.ch)

Poi parla degli additivi sui vaccini (citando mercurio, antibiotici, formaldeide) considerandoli “veleni nervini“, per poi riportare la solita bufala “vaccini=autismo“. Infine arriva la perla: “I vaccini causano più sofferenze e morte che ogni altra attività medica in tutta la storia della medicina“. Chi diamine gestisce questo delirio?

Il presunto canale televisivo

Klagemauer.TV è un canale online (non viene trasmesso in TV) ed è noto per la diffusione di teorie del complotto come le scie chimiche, il Nuovo Ordine Mondiale, le teorie sull’11 settembre e altre ancora, senza dimenticare il sostegno al negazionismo sull’HIV e l’AIDS e contro i vaccini. Il cosiddetto “canale televisivo” ha origini dal movimento religioso “Organischen Christus-Generation” (OCG) legato al predicatore svizzero Ivo Sasek.

Torniamo alla pagina Facebook italiana che ha diffuso il video:

Il sito associato alla pagina Facebook

La pagina Facebook “The Walk of Change” riporta come sito internet “walkofchange.it“, un dominio di proprietà di Mida Riva:

Un altro sito di Mida Riva

Si, quel Mida Riva di AttivoTV.

David Puente

Nato a Merida (Venezuela), vive in Italia dall'età di 7 anni. Laureato presso l'Università degli Studi di Udine, opera nel campo della comunicazione e della programmazione web.
REGOLAMENTO DELLA DISCUSSIONE
Non sono consentiti:
- messaggi off-topic (tradotto: non inerenti al tema trattato)
- messaggi anonimi (registratevi almeno a Disqus)
- messaggi pubblicitari o riportanti link truffaldini (verranno sempre moderati i commenti contenenti link esterni)
- messaggi offensivi o contenenti turpiloquio
- messaggi razzisti o sessisti
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
Se vuoi discutere in maniera costruttiva ed educata sei il benvenuto, mentre maleducati, fanatici ed esaltati sono cortesemente invitati a commentare altrove.
Comunque il proprietario di questo blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi che violeranno queste semplici regole. I maleducati (soprattutto se anonimi) verranno bloccati. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

Regolamento in vigore dal 5 settembre 2016 - Aggiornato 26 agosto 2017.