La stupida Catena di Sant’Antonio su Mark Zuckerberg e la parola “BFF” per proteggere i vostri account Facebook

MIA17 Nomination
Quest'anno risulto tra i candidati al premio Macchianera 2018. Per votare dovete lasciare la vostra preferenza ad almeno 10 categorie.

Nella serata del 22 marzo 2018 la pagina Facebook “Ti amo” aveva pubblicato il seguente post:

🔔CONDIVIDETE URGENTE 🔔

Mark il nostro direttore esecutivo di facebook, ha inventato la parola “BFF” per assicurarsi che il proprio account sia al sicuro su facebook, condividete e commentate bff,e se esce verde è perché il vostro account è protetto,ma se non spunta verde,fate una modifica immediatamente. Contrassegna il tuo account perché sarà una galleria di disco.🌎

Nel giro di circa 12 ore è passato da 37 condivisioni a 464, ma il messaggio era circolato ancora prima in lingua spagnola dalla pagina Facebook “TV Radio 26” superando le 36 mila condivisioni:

🔔COMPARTAN URGENTE🔔

Mark nuestro director ejecutivo de facebook,inventó la palabra “BFF” para asegurarse de que su cuenta es segura en facebook,compartan y comenten bff,y si sale verde es porque su cuenta está protegida,pero si no aparece en verde,haga un cambio de inmediato. Contraseña de tu cuenta porque va ser una galería de disco.🌎

Si tratta di una buffonata e in nessun caso proteggerà i vostri account. La parola “BFF” esisteva già da parecchio tempo e ha la stessa funzionalità fornita dal social network quando scrivete la parola “congratulazioni“: vi segna la parola in un colore, ci cliccate sopra e parte un’animazione. Tutto qua:

David Puente

Nato a Merida (Venezuela), vive in Italia dall'età di 7 anni. Laureato presso l'Università degli Studi di Udine, opera nel campo della comunicazione e della programmazione web.
REGOLAMENTO DELLA DISCUSSIONE
Non sono consentiti:
- messaggi off-topic (tradotto: non inerenti al tema trattato)
- messaggi anonimi (registratevi almeno a Disqus)
- messaggi pubblicitari o riportanti link truffaldini (verranno sempre moderati i commenti contenenti link esterni)
- messaggi offensivi o contenenti turpiloquio
- messaggi razzisti o sessisti
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
Se vuoi discutere in maniera costruttiva ed educata sei il benvenuto, mentre maleducati, fanatici ed esaltati sono cortesemente invitati a commentare altrove.
Comunque il proprietario di questo blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi che violeranno queste semplici regole. I maleducati (soprattutto se anonimi) verranno bloccati. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

Regolamento in vigore dal 5 settembre 2016 - Aggiornato 26 agosto 2017.