DISINFORMAZIONE Il presunto direttore di una scuola indiana che punisce i suoi studenti passando con la moto sulle loro mani

Il 28 novembre 2017 la pagina Facebook “I Care” pubblica la seguente immagine con la seguente descrizione:

School Director in India used motorcycle on the hands of children as punishment for who is late in school.
What do you think of that? 😢
Share Please to expose this wickedness

Secondo il gestore della pagina, la foto raffigurerebbe il direttore di una scuola indiana mentre passa con una motocicletta sopra le mani dei bambini distesi in fila a terra per punizione (secondo la storia raccontata, sarebbero arrivati tardi a lezione).

Il fatto è avvenuto nel 2008 in India, ma non riguardava affatto una punizione. In un articolo del 2009 del The Times Of India viene riportata tutta la vicenda, alquanto grottesca ugualmente:

L’articolo del The Times of India

Si trattava di uno spettacolo messo in atto in una scuola, con il consenso dei genitori dei bambini, durante la visita del Ministro dell’Istruzione indiano che in seguito ordinò di interrompere. Il caso fu ampiamente criticato, soprattutto dalle associazioni in difesa dei diritti dei bambini.

David Puente

Nato a Merida (Venezuela), vive in Italia dall’età di 7 anni. Laureato presso l’Università degli Studi di Udine, opera nel campo della comunicazione e della programmazione web.

REGOLAMENTO DELLA DISCUSSIONE
Non sono consentiti:
- messaggi off-topic (tradotto: non inerenti al tema trattato)
- messaggi anonimi (registratevi almeno a Disqus)
- messaggi pubblicitari o riportanti link truffaldini (verranno sempre moderati i commenti contenenti link esterni)
- messaggi offensivi o contenenti turpiloquio
- messaggi razzisti o sessisti
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
Se vuoi discutere in maniera costruttiva ed educata sei il benvenuto, mentre maleducati, fanatici ed esaltati sono cortesemente invitati a commentare altrove.
Comunque il proprietario di questo blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi che violeranno queste semplici regole. I maleducati (soprattutto se anonimi) verranno bloccati. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

Regolamento in vigore dal 5 settembre 2016 - Aggiornato 26 agosto 2017.