BUFALA Il video dell’uomo che abbandona il cane per strada a Terrasini e la pagina Facebook “Aiutiamo la Polizia”

Ho deciso che dal 23 gennaio 2018 il mio blog non avrà più banner pubblicitari e sarà sostenuto dalle vostre donazioni che potete inviare qui: https://www.paypal.me/DavidPuenteit

Il 12 luglio 2017 la pagina Facebook “Aiutiamo la Polizia” pubblica un video per invitare gli utenti ad identificare un uomo accusato di aver abbandonato un cane a Terrasini (Palermo):

Aiutiamo per favore la polizia ad individuare questo vigliacco. Diffondiamo Subito!

Oltre 27 mila condivisioni per un video che nulla ha a che fare con Terrasini, un video che non aiuta affatto le nostre Forze dell’Ordine. Chiunque gestisca quella pagina o è un incapace nel verificare ciò che condivide oppure è in malafede, visto che attività di questo genere sono purtroppo ottime per far conoscere e crescere una pagina Facebook.

Il video riguarda un caso avvenuto in Messico, come racconta la testata El Universal lo scorso 25 maggio 2017:

A través de Facebook, un hombre identificado como Roberto Cortes compartió un video en el que se ve a un sujeto abandonando a su perro. Presuntamente, el hecho tuvo lugar en la colonia Río de la Luz, en Ecatepec, Estado de México.

Il fatto è avvenuto a Ecatepec (Messico). Quanto vi sentite presi in giro dai gestori della pagina farlocca?

Chissà quante telefonate e quante segnalazioni errate sono arrivate presso i centralini delle Forze dell’Ordine per questa bufala.

David Puente

Nato a Merida (Venezuela), vive in Italia dall'età di 7 anni. Laureato presso l'Università degli Studi di Udine, opera nel campo della comunicazione e della programmazione web.
REGOLAMENTO DELLA DISCUSSIONE
Non sono consentiti:
- messaggi off-topic (tradotto: non inerenti al tema trattato)
- messaggi anonimi (registratevi almeno a Disqus)
- messaggi pubblicitari o riportanti link truffaldini (verranno sempre moderati i commenti contenenti link esterni)
- messaggi offensivi o contenenti turpiloquio
- messaggi razzisti o sessisti
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
Se vuoi discutere in maniera costruttiva ed educata sei il benvenuto, mentre maleducati, fanatici ed esaltati sono cortesemente invitati a commentare altrove.
Comunque il proprietario di questo blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi che violeranno queste semplici regole. I maleducati (soprattutto se anonimi) verranno bloccati. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

Regolamento in vigore dal 5 settembre 2016 - Aggiornato 26 agosto 2017.