La trollata dell’insalata giapponese prodotta con “roba chimica o cera”

Il 9 gennaio 2017 un account Facebook pubblica il seguente video con la seguente descrizione:

video-fake

HAHAHA…..Vi piace mangiare l’insalata comprata da alcuni supermercati Magari anche x risparmiare ??? Stati attenti il famoso canale Hespress (Giornale Marocchino ) ha scoperto come viene prodotto in Giappone ( Roba chimica o Cera ) Daiiii amici sto scherzando un video che gira su YouTube da anni ..
https://m.youtube.com/watch?v=2p8V7ez0nFQ

L’utente che l’aveva condiviso spiega bene che stava scherzando, ma quanti lo hanno capito prima di commentare o condividere con indignazione?

Questo slideshow richiede JavaScript.

Una trollata, niente di più da parte dell’utente Mimo. Il video è vecchio, come lui stesso sostiene, infatti risale al 2012 e riguarda soltanto la creazione di falsi cibi plastici a scopo decorativo ed espositivo.

Troviamo ulteriori informazioni da Wikipedia alla voce “Fake food“:

Fake food is a model or replica of a food item made from plastic, wax, resin or similar material. These models are commonly used in restaurant street displays in Japan to represent the dishes available inside.

Sempre in Giappone troviamo il Kappabashi-dori, una strada turistica a Tokyo dove sono presenti negozi che vendono il “sumpuru” (nome giapponese derivato dell’inglese “sample”):

Kappabashi-dori, also known just as Kappabashi (Japanese: 合羽橋) or Kitchen Town, is a street in Tokyo between Ueno and Asakusa which is almost entirely populated with shops supplying the restaurant trade. These shops sell everything from knives and other kitchen utensils, mass-produced crockery, restaurant furniture, ovens, and decorations, through to esoteric items such as the plastic display food (sampuru, derived from English sample) found outside Japanese restaurants. The street is also an off-beat tourist destination.

David Puente

Nato a Merida (Venezuela), vive in Italia dall'età di 7 anni. Laureato presso l'Università degli Studi di Udine, opera nel campo della comunicazione e della programmazione web.
REGOLAMENTO DELLA DISCUSSIONE
Non sono consentiti:
- messaggi off-topic (tradotto: non inerenti al tema trattato)
- messaggi anonimi (registratevi almeno a Disqus)
- messaggi pubblicitari o riportanti link truffaldini (verranno sempre moderati i commenti contenenti link esterni)
- messaggi offensivi o contenenti turpiloquio
- messaggi razzisti o sessisti
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
Se vuoi discutere in maniera costruttiva ed educata sei il benvenuto, mentre maleducati, fanatici ed esaltati sono cortesemente invitati a commentare altrove.
Comunque il proprietario di questo blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi che violeranno queste semplici regole. I maleducati (soprattutto se anonimi) verranno bloccati. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

Regolamento in vigore dal 5 settembre 2016 - Aggiornato 26 agosto 2017.