La Toscana ha finanziato indirettamente la nave Aquarius? Non ci sono prove per sostenerlo.

MIA17 Nomination
Quest'anno risulto tra i candidati al premio Macchianera 2018. Per votare dovete lasciare la vostra preferenza ad almeno 10 categorie.

Il 25 settembre 2018 la pagina Facebook “Comitato Cittadino firenze” pubblica il seguente post:

DA NON CREDERE….GRAZIE PER LA SEGNALAZIONE…
INTERROGAZIONE IN CONSIGLIO REGIONALE:
HANNO scoperto che la regione Toscana ha finanziato nel 2017 l’ONG (organizzazione non governativa) Aquarius, tristemente famosa per la vicenda del giugno scorso per il trasporto di migranti, con € 434.874,10.

Nel post vengono pubblicate le due pagine dell’interrogazione del consigliere regionale Jacopo Alberti della Lega (PDF), presentata il 4 settembre e trattata durante il Consiglio regionale di fine mese, ma leggendole attentamente il post risulta essere scorretto oltre che superficiale.

 

Cosa dice l’interrogazione

Nel documento si riporta che tra i soci fondatori di “SOS Mediterranee Italia“, la “sezione italiana” della ONG nata in Germania nel 2015, ci sarebbe la COSPE di Firenze. Nello stesso sito della COSPE viene riportata questa informazione:

COSPE è tra i soci fondatori di Sos Mediterranée Italia che si è costituita lo scorso 19 febbraio a Palermo, e svolgerà un ruolo di punto di riferimento per l’associazionismo italiano e di sostegno a campagne di informazione e comunicazione.

Nel documento si riporta che tra i finanziatori della COSPE c’è l’Open Society Foundation (da qui il “pagati da Soros“)e che avrebbe ricevuto da questa una somma di 46090 dollari. Nell’interrogazione il consigliere regionale domanda se la Regione Toscana sia a conoscenza di questo “legame” con George Soros, definito uno “tra i più grossi fautori dell’emigrazione dal continente africano e tra i primi finanziatori di campagne politiche e culturali come l’aborto, l’eutanasia e la promozione dei gruppi LGBT a livello internazionale“. La fonte del consigliere regionale sarebbe il sito Money.it e l’articolo “Chi viene finanziato da George Soros in Italia?“:

Cooperazione per lo Sviluppo dei Paesi Emergenti (COSPE)
Migliorare la partecipazione dei cittadini dell’UE al Parlamento europeo e alle elezioni locali.
Il progetto affronta la questione dell’insufficiente partecipazione politica dei cittadini europei residenti in Italia e ha l’obiettivo di stimolare l’impegno attivo nella politica e nella vita pubblica, mobilitandoli a registrarsi e votare alle elezioni del Parlamento europeo del 2014. Gli obiettivi specifici del progetto consistono nel sensibilizzare i cittadini dell’UE sul loro diritto di voto e a candidarsi alle elezioni europee e locali in Italia, spingendoli a partecipare attraverso una campagna di informazione multimediale.
Finanziamento da 46.090 dollari.

Risulta corretto precisare il mancato collegamento tra questo citato finanziamento e la “SOS Mediterranee Italia” nata nel 2016, visto che il progetto finanziato riguarda i cittadini europei residenti in Italia per stimolare la loro partecipazione elettorale alle elezioni europee del 2014. Questo basta alle narrative contrastanti per sostenere legami e teorie di vario genere.

Nel documento vengono elencati i finanziamenti della Regione Toscana a COSPE nel 2017, per un totale di 434 mila euro:

I finanziamenti nel 2017 della Regione Toscana alla COSPE Onlus

L’elenco riporta la data del finanziamento, il titolo del progetto e la somma erogata. Tali informazioni le recuperiamo dal sito della COSPE alla voce “Contributi pubblici 2017” (PDF) e risultano corrispondenti all’elenco pubblicato nell’interrogazione. Nel post Facebook si sostiene che “la regione Toscana ha finanziato nel 2017 l’ONG (organizzazione non governativa) Aquarius, tristemente famosa per la vicenda del giugno scorso per il trasporto di migranti, con € 434.874,10“, ma ad essere finanziata è la Onlus tra i fondatori della sezione italiana e per progetti specifici non riconducibili alle attività della ONG legata alla nave Acquarius (ne riporto alcuni):

  • Via Lactea Cuba” è un progetto di rafforzamento della filiera del latte in quattro provincie cubane;
  • Brasil Proximo” (“Cinque Regioni Italiane per lo Sviluppo Locale Integrato in Brasile“);
  • IESS” è un progetto lanciato a Tunisi per creare posti di lavoro nel paese;
  • Minoranze al centro” è un progetto che promuove l’empowerment delle donne appartenenti alle minoranze etniche in cinque delle Province più povere della Cina occidentale;
  • Senza Frontiere” non è qualcosa di legato a Medici Senza Frontiere, ma un progetto di formazione sui temi della migrazione e dello sviluppo nell’ambito della cooperazione internazionale;

Queste e altre attività vengono svolte dalla COSPE in tutto il mondo:

Le attività della ONLUS in tutto il mondo

In un comunicato della Regione Toscana viene riportata parte della risposta del vicepresidente Barni, il quale avrebbe consegnato al consigliere e portavoce dell’opposizione le schede dei progetti di COSPE e dei finanziamenti liquidati dalla Regione.

 

I legami tra COSPE e “SOS Mediterranee Italia”

Tuttavia, già nel 2017 era stato reso noto che la COSPE non faceva più parte formalmente dell’associazione “SOS Mediterranee Italia” nonostante figuri tra i fondatori. Questo perché l’associazione nata a Palermo si sarebbe trasformata in associazione di volontariato locale, impedendo a COSPE di farne parte per legge siccome solo le persone fisiche possono far parte delle associazioni di volontariato. Quando è accaduto tutto ciò? Nel 2016, diversi mesi dopo la fondazione.

COSPE, infine, aveva risposto al consigliere regionale sostenendo di non aver mai finanziato la ONG legata ad Aquarius:

COSPE rivendica con orgoglio il fatto di aver sostenuto la nascita di Sos Mediterranée Italia sebbene non abbia mai contribuito finanziariamente alle attività ma solo con il lavoro volontario di attivisti della nostra ONG.

[…]

COSPE non ha mai erogato un euro a Sos Mediterranée […]

 

Conclusioni

Che vi sia stato un finanziamento dalla Open Society Foundation di George Soros non dimostra un legame con la ONG e la nave Aquarius, inoltre viene riportato che riguarderebbe un progetto valido per i cittadini comunitari e non extracomunitari.

I fondi erogati dalla Regione Toscana, citati nell’interrogazione, riguardano progetti specifici che non hanno a che fare con la ONG legata alla nave Aquarius.

David Puente

Nato a Merida (Venezuela), vive in Italia dall'età di 7 anni. Laureato presso l'Università degli Studi di Udine, opera nel campo della comunicazione e della programmazione web.
REGOLAMENTO DELLA DISCUSSIONE
Non sono consentiti:
- messaggi off-topic (tradotto: non inerenti al tema trattato)
- messaggi anonimi (registratevi almeno a Disqus)
- messaggi pubblicitari o riportanti link truffaldini (verranno sempre moderati i commenti contenenti link esterni)
- messaggi offensivi o contenenti turpiloquio
- messaggi razzisti o sessisti
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
Se vuoi discutere in maniera costruttiva ed educata sei il benvenuto, mentre maleducati, fanatici ed esaltati sono cortesemente invitati a commentare altrove.
Comunque il proprietario di questo blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi che violeranno queste semplici regole. I maleducati (soprattutto se anonimi) verranno bloccati. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

Regolamento in vigore dal 5 settembre 2016 - Aggiornato 26 agosto 2017.