BUFALA Lo scontrino per gli immigrati a Lampedusa

Ho deciso che dal 23 gennaio 2018 il mio blog non avrà più banner pubblicitari e sarà sostenuto dalle vostre donazioni che potete inviare qui: https://www.paypal.me/DavidPuenteit

Il 9 febbraio 2018 l’utente Angelo pubblica il seguente post Facebook ottenendo oltre 9 mila condivisioni:

CHI ITALIANO DI NASCITA …… PAGATORE DI TASSE …… ONESTO E BENPENSANTE PUO’ VANTARE QUESTO PRIVILEGIO ????? ASPETTO VOSTRI COMMENTI !!!!!!

Il “pagatore” condivide insieme al testo anche l’immagine di uno scontrino che sarebbe stato stampato presso il “Centro Immigrazione Emigrati Lampedusa“. Cercherò di spiegare già un problema, spero che ci arriviate anche da soli:

  • CIE” sta per “Centro di identificazione ed espulsione“, non per “Centro Immigrazione Emigrati”;
  • L’immigrato è chi arriva in un Paese (gli stranieri in Italia), l’emigrato è chi va via dal Paese (es. gli italiani all’estero sono “emigrati“).

Questi due punti bastano e avanzano per smentire quel presunto scontrino. Un’ultima cosa è il totale, espresso in dollari ($).

Nel frattempo c’è chi crede e condivide con estrema indignazione (1,2,3):

Questo slideshow richiede JavaScript.

David Puente

Nato a Merida (Venezuela), vive in Italia dall'età di 7 anni. Laureato presso l'Università degli Studi di Udine, opera nel campo della comunicazione e della programmazione web.
REGOLAMENTO DELLA DISCUSSIONE
Non sono consentiti:
- messaggi off-topic (tradotto: non inerenti al tema trattato)
- messaggi anonimi (registratevi almeno a Disqus)
- messaggi pubblicitari o riportanti link truffaldini (verranno sempre moderati i commenti contenenti link esterni)
- messaggi offensivi o contenenti turpiloquio
- messaggi razzisti o sessisti
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
Se vuoi discutere in maniera costruttiva ed educata sei il benvenuto, mentre maleducati, fanatici ed esaltati sono cortesemente invitati a commentare altrove.
Comunque il proprietario di questo blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi che violeranno queste semplici regole. I maleducati (soprattutto se anonimi) verranno bloccati. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

Regolamento in vigore dal 5 settembre 2016 - Aggiornato 26 agosto 2017.