BUFALA La pioggia di pietre nere in Turchia

Mi segnalano un curioso post Facebook dell’undici gennaio 2017 della pagina “Instagram maroc“:

Traduzione automatica di Facebook: “Ragazzi pregate molto, tasbih tahlil e istighfar perché é successo ieri in Turchia nella cittá di Sinop una pioggia di sassi, ecco a voi la foto … Guardate. Entra e clicca sul link per ricevere novitá.”

Secondo quanto raccontato dal post, in Turchia sarebbero cadute pietre nere dal cielo durante un temporale. Viene tutt’ora diffuso da diversi utenti del mondo (come possiamo vedere nella pagina “Doctor Corazon“), tanto che sono state ampiamente superate le 649 mila condivisioni.

Il video venne pubblicato dalla pagina Facebook “Severe Weather Europe“, risale al 19 maggio 2016 e venne ripreso da un canale Youtube:

In seguito venne ripreso dall’utente Zakaria M Zakaria nel suo profilo Facebook il 30 novembre 2016 con le foto delle pietre nere:

Inna Lillahi Wa Inna Ilaihi Raji’un!
In Sinop City,Turkey it rained stones. Truly the signs of the end time is here. May our ending be successful.

Il video riguarda una grandinata avvenuta nel 2016, mentre le pietre nere sarebbero dei pezzi di meteoriti raccolti sempre in Turchia nel 2015, quanto basta per comprendere che il video e la foto non sono affa. Ecco altre foto delle pietre dal sito Tvinemedia.blogspot.it nell’articolo dal titolo “Meteorite shower turns Turkish village rich overnight“:

When a 230kg meteoroid exploded and fell on small mountain village in eastern Turkey in the autumn, few could have imagined the wealth it would generate for its 3,200 residents.

La foto delle pietre la troviamo anche nell’articolo della CNN turca del 13 novembre 2015:

A trattare la bufala fu Snopes nell’aprile 2017.

David Puente

Nato a Merida (Venezuela), vive in Italia dall’età di 7 anni. Laureato presso l’Università degli Studi di Udine, opera nel campo della comunicazione e della programmazione web.

REGOLAMENTO DELLA DISCUSSIONE
Non sono consentiti:
- messaggi off-topic (tradotto: non inerenti al tema trattato)
- messaggi anonimi (registratevi almeno a Disqus)
- messaggi pubblicitari o riportanti link truffaldini (verranno sempre moderati i commenti contenenti link esterni)
- messaggi offensivi o contenenti turpiloquio
- messaggi razzisti o sessisti
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
Se vuoi discutere in maniera costruttiva ed educata sei il benvenuto, mentre maleducati, fanatici ed esaltati sono cortesemente invitati a commentare altrove.
Comunque il proprietario di questo blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi che violeranno queste semplici regole. I maleducati (soprattutto se anonimi) verranno bloccati. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

Regolamento in vigore dal 5 settembre 2016 - Aggiornato 26 agosto 2017.