DISINFORMAZIONE Le patacche via cellulare e i morti viventi in Siria

Il 9 aprile 2017 la pagina Facebook “Mi sto col Vitto!” pubblica un video con la seguente descrizione:

Post: “MIRACOLO!!! Siamo vicini a Pasqua ecco perché, non perché sono dei vigliacchi terroristi e bugiardi.”

Video: “È Pasqua, e sembra che le vittime del feroce Assad, resuscitino improvvisamente per una grattatina”

Il 12 aprile 2017 il video compare anche su Pandora TV:

Il video condiviso da Pandora TV

Come se non bastasse, il 13 aprile 2017 la stessa Pandora TV pubblica un altro post con un video pubblicato su Youtube:

Pandora TV – Le patacche via cellulare
Il filmato che ora vi mostriamo è splendidamente illustrativo della situazione in cui viviamo tutti. È stato diffuso da una webtv israeliana, dunque “assolutamente affidabile”, essendo presumibilmente prossima al Mossad. Riguarda una “messa in scena” organizzata da Hamas, nella striscia di…
[#CaschiBianchi, #FakeNews, #Hollywood, #Israele, #Terrorismo]

Ecco il video e seguito dal testo che lo accompagna nel sito di Pandora TV:

Il filmato che ora vi mostriamo è splendidamente illustrativo della situazione in cui viviamo tutti. È stato diffuso da una webtv israeliana, dunque “assolutamente affidabile”, essendo presumibilmente prossima al Mossad. Riguarda una “messa in scena” organizzata da Hamas, nella striscia di Gaza. I morti sono morti come lo siamo noi. Qualcuno ha ripreso le immagini mentre si stava preparando il “set” cinematografico. In questo caso i truffatori sono quelli che qui da noi sono considerati i cattivi. Il fatto è che le stesse, identiche cose, le fanno tutti i nostri media mainstream. Bevendosi le immagini girate dai “buoni”, cioè dai fiancheggiatori dei terroristi, come i famigerati e famosi Caschi Bianchi in Siria. Lo sapete qual è la differenza tra i cattivi e i buoni? È che i Caschi Bianchi sono stati istruiti a Hollywood. E fanno meno errori. Ottima professionalità. Ma i nostri giornalisti e giornali credono (o fingono di credere) solo alle loro riprese cinematografiche.

Partiamo da un fatto, cioè che il video riporta il logo della testata egiziana Elbadil e non di qualche presunta Webtv israeliana. Mettiamo anche il caso che il video di Elbadil sia stato trasmesso da una Webtv israeliana (sarebbe interessante sapere quale, magari era Israelvideowatch.com), ciò che viene ripreso non è affatto una “messa in scena” organizzata da Hamas (come sostenuto anche in qualche video del 2014 e 2017). Pensate, nel 2016 e pochi giorni fa venivano spacciati per finte vittime dei bombardamenti russi.

Il video risale al 2013 e riguarda una manifestazione di protesta organizzata da universitari legati ai Fratelli Musulmani in Egitto:

Già, da una protesta universitaria improvvisamente sono diventati palestinesi di Hamas e poi finti morti siriani uccisi dai bombardamenti russi o di Assad. Geniale, non credete? Questa è informazione?

David Puente

Nato a Merida (Venezuela), vive in Italia dall’età di 7 anni. Laureato presso l’Università degli Studi di Udine, opera nel campo della comunicazione e della programmazione web.

REGOLAMENTO DELLA DISCUSSIONE
Non sono consentiti:
- messaggi off-topic (tradotto: non inerenti al tema trattato)
- messaggi anonimi (registratevi almeno a Disqus)
- messaggi pubblicitari o riportanti link truffaldini (verranno sempre moderati i commenti contenenti link esterni)
- messaggi offensivi o contenenti turpiloquio
- messaggi razzisti o sessisti
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
Se vuoi discutere in maniera costruttiva ed educata sei il benvenuto, mentre maleducati, fanatici ed esaltati sono cortesemente invitati a commentare altrove.
Comunque il proprietario di questo blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi che violeranno queste semplici regole. I maleducati (soprattutto se anonimi) verranno bloccati. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

Regolamento in vigore dal 5 settembre 2016 - Aggiornato 26 agosto 2017.