Le panzane dei politici? Nessuna novità, ma il problema sono i polarizzati

Vediamo quanti polarizzati e fan politici si incazzeranno, soprattutto quelli che urlano contro lo schieramento oppositore definendolo “bufalaro“, “cazzaro“, “fuffaro” e via dicendo. Il problema di queste persone è il non ammettere che dal proprio schieramento vengano diffuse palesi fake news, persone la cui autodifesa solitamente si manifesta in “ma loro son peggio“, “è un caso“, “era una provocazione“, “è stato frainteso“, “stava scherzando“, “voi diffondete una bufala per colpirci” e altro ancora (ridicoli). Vi suggerisco un bel servizio fornito da un sito che reputo attendibile, poi fate le vostre considerazioni.

 

Alcune panzane “pazzesche”

 

Alcune “pinocchiate”

Consiglio tutti di seguire con attenzione i ragazzi di Pagella Politica (Pagellapolitica.it) che si occupano di verificare le dichiarazioni dei politici con analisi e fonti in maniera approfondita e puntuale. Io li seguo, poi sono affari vostri se volete continuare a fare i polarizzati.

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

David Puente

Nato a Merida (Venezuela), vive in Italia dall'età di 7 anni. Laureato presso l'Università degli Studi di Udine, opera nel campo della comunicazione e della programmazione web.
REGOLAMENTO DELLA DISCUSSIONE
Non sono consentiti:
- messaggi off-topic (tradotto: non inerenti al tema trattato)
- messaggi anonimi (registratevi a Disqus)
- messaggi pubblicitari o riportanti link truffaldini (verranno sempre moderati i commenti contenenti link esterni)
- messaggi offensivi o contenenti turpiloquio
- messaggi razzisti o sessisti
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
Se vuoi discutere in maniera costruttiva ed educata sei il benvenuto, mentre maleducati, fanatici ed esaltati sono cortesemente invitati a commentare altrove.
Comunque il proprietario di questo blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi che violeranno queste semplici regole. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

Regolamento in vigore dal 5 settembre 2016.