Il giornalismo di Affaritaliani.it e la foto di Angela Merkel nuda in spiaggia

bufala-angela-merkel-nuda-satira-francese

Mi segnalano un articolo del 3 novembre 2016 pubblicato da Affaritaliani.it dal titolo “Angela Merkel nuda. Gira sui social una foto che imbarazza la Cancelliera…“:

angela-merkel-nuda-ape10

Si sa, il nudismo nella Germania comunista (Ddr) era di moda e nessuno si scandalizzava. Ma in molti oggi si scandalizzano in Germania (e non solo) per una foto che sta girando sui social network che ritrae tre giovani ragazze (la foto risale probabilmente agli Anni Settanta), una delle quali (quella sinistra guardando la foto) sembra proprio l’attuale Cancelliera tedesca Angela Merkel, cresciuta oltre il Muro nella Repubblica Democratica Tedesca. Sarà davvero lei? In molti se lo chiedono, anche perché – se non fosse una bufala – questa foto naked potrebbe costare alla Merkel la ricandidatura alla Cancelleria nel settembre del 2017.

È deludente che una testata giornalistica, che si reputa il primo quotidiano digitale (dove pubblicano articoli di Vatinno), non sia in grado di controllare se questa foto sia vera, falsa o se ne abbiano già parlato in passato. La foto circolava già nel 2013 e a parlarne in Italia fu Il Giornale in un articolo del primo aprile.

Gli scatti sono stati pubblicati da Le canard enchainé, bibbia satirica francese che non si è fatta alcun problema a mandare in stampa gli scatti in bianco e nero che ritraggono la cancelliera senza veli, insieme ad altre due amiche nude, mentre passeggiano su un pontile. I social network hanno subito iniziato a far girare la fotografia che potrebbe risalire intorno agli anni Settanta. E subito si acceso il dibattito per riuscire a identificare i volti delle tre giovani che camminano sorridenti mostrando le proprie grazie all’obiettivo. L’identità delle due ragazze sulla destra rimane tuttora sconosciuta, ma la biondina a sinistra, sguardo timido e caschetto spettinato, sarebbe proprio l’attuale cancelliera tedesca. A rivelarlo è appunto Le canard enchainé. Ma quanto c’è di vero in quello scatto? Impossibile dirlo. Si potrebbe trattare di pesce d’aprile? Può essere, la rete è piena zeppa di certi scherzi. Per il momento, però, la Merkel che sta passando le vacanze pasquali a Ischia non ha ancora smentito…

In Germania la foto venne usata dal “Partito Pirata”:

La foto usata politicamente
La foto usata politicamente

Come potete ben capire non c’è alcuna novità, la foto circolava già da anni e con tanto di “fonte” (per la precisione chi l’aveva diffusa rendendola virale, il satirico francese Le canard enchainé).

Qualcuno avrà pensato ad una vendetta da parte di qualche amico o amica della giovane Angela Merkel (all’epoca Angela Kasner) per screditarla, ma perché il satirico francese Le canard enchainé e non un tedesco? Chi è la fonte?

La foto potrebbe essere stata prelevata dal sito amatoriale Nudiarist.blogspot.it in un articolo del 27 novembre 2009. Il gestore di quest’ultimo, Chet Kresiak, dichiarò a Buzzfeed.com (articolo dell’otto aprile 2013) che la foto venne prelevata da una rivista di nome “Helios” pubblicata tra gli anni 50 e 60. Angela Merkel era nata nel 1954.

Non è la prima volta che vengono trovate foto di persone somiglianti a personaggi famosi e poi usate per sostenere che siano loro. Ricordate quelle di Putin che lo vedevano come “l’ultimo immortale“?

Il caso bufala su Putin
Le prime due foto erroneamente attribuite a Putin.

David Tyto Puente

Nato a Merida (Venezuela), vive in Italia dall'età di 7 anni. Laureato presso l'Università degli Studi di Udine, opera nel campo della comunicazione e della programmazione web.
REGOLAMENTO DELLA DISCUSSIONE
Non sono consentiti:
- messaggi off-topic (tradotto: non inerenti al tema trattato)
- messaggi anonimi (registratevi a Disqus)
- messaggi pubblicitari o riportanti link truffaldini (verranno sempre moderati i commenti contenenti link esterni)
- messaggi offensivi o contenenti turpiloquio
- messaggi razzisti o sessisti
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
Se vuoi discutere in maniera costruttiva ed educata sei il benvenuto, mentre maleducati, fanatici ed esaltati sono cortesemente invitati a commentare altrove.
Comunque il proprietario di questo blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi che violeranno queste semplici regole. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

Regolamento in vigore dal 5 settembre 2016.